Gambe gonfie negli anziani? Le cause possono essere diverse

Il problema delle gambe gonfie negli anziani è purtroppo molto frequente per le persone che raggiungono la terza età. Un problema che spesso causa disagio e limitazioni alla mobilità e che può essere il risultato di vari fattori come patologie circolatorie, condizioni mediche preesistenti e stili di vita poco attivi.

Proprio per questa diffusione abbiamo deciso di scrivere un articolo in cui analizzeremo le cause e i più comuni sintomi del gonfiore delle gambe negli anziani e proveremo a capire quali sono i trattamenti più efficaci per gestire questa condizione con il minor impatto possibile sulle attività quotidiane.

Gambe gonfie negli anziani: perché?

Come sottolineato in precedenza, le gambe gonfie negli anziani possono essere causate da molti fattori legati alla condizione di salute generale e ai cambiamenti fisici legati all’età.

Tra le cause di gonfiore più comuni ci sono:

  • insufficienza venosa cronica: uno dei problemi più frequenti. Con l’avanzare dell’età le valvole che “riportano” il sangue al cuore possono indebolirsi causando accumuli di sangue negli arti inferiori;
  • insufficienza cardiaca: se il cuore non svolge il suo compito in maniera ottimale potrebbe causare un accumulo di fluidi nel corpo, gambe comprese;
  • malattie renali e malattie epatiche: problemi ai reni e condizioni epatiche come la cirrosi possono alterare la naturale regolazione dei fluidi corporei causando ritenzione idrica e gonfiore;
  • problemi linfatici: il compito del sistema linfatico è quello di drenare i fluidi in eccesso presenti nei tessuti. Quando è compromesso può causare accumulo di liquidi nelle gambe;
  • trombosi venosa profonda (TVP): una condizione sistemica grave che porta alla formazione di coaguli di sangue nelle vene profonde delle gambe e che ha come sintomi gonfiore e dolore.

Fin qui abbiamo parlato di problematiche di carattere medico-sanitario. Ma ci sono anche altri tre fattori che potrebbero causare il gonfiore:

  • farmaci: medicinali come quelli usati per trattare il diabete, antinfiammatori non steroidei e alcuni farmaci antipertensivi potrebbero avere il gonfiore come effetto collaterale;
  • sedentarietà e inattività: uno stile di vita in cui manca l’attività fisica potrebbe portare alla formazione di edemi poiché il movimento è fondamentale per aiutare la circolazione delle gambe;
  • dieta: un’alimentazione quotidiana poco equilibrata e ricca di cibi salati potrebbe aumentare la ritenzione idrica.

Abbiamo appena appurato che le cause del possibile gonfiore alle gambe sono molte. Per questo motivo è fondamentale consultare il proprio medico di fiducia per identificare i fattori scatenanti e trovare il trattamento più adeguato a gestire la situazione.

Cosa fare in caso di gambe gonfie negli anziani

I rimedi per le gambe gonfie negli anziani variano quindi a seconda della causa scatenante del problema.

È bene quindi ribadire che deve sempre essere il medico a fare la diagnosi precisa e a consigliare il trattamento più adeguato. Tra i consigli pratici più comuni che possono aiutare a gestire il gonfiore ci sono la predisposizione di un programma di attività fisica leggera e regolare, l’elevazione delle gambe (fatta diverse volte al giorno può contribuire a ridurre il gonfiore), l’utilizzo di calze a compressione per prevenire gli accumuli di liquido e l’uso di alcuni diuretici che, come già sottolineato, devono essere prescritti dal medico e assunti con cautela.

Molto può essere fatto anche attraverso l’alimentazione. Ad esempio tenendo sotto controllo il peso, riducendo il consumo giornaliero di sale e bevendo abbastanza acqua, utile a diluire il sale, a stimolare la diuresi e, di conseguenza, a ridurre il gonfiore.

E se un anziano non riuscisse da solo a mantenere uno stile di vita sano e non avesse a disposizione un familiare che lo accompagni regolarmente ai controlli medici? In questo caso il consiglio è quello di affidarsi a una residenza per anziani autosufficienti come Residenza Bergoglio R.A.A. Qui la persona anziana potrà ricevere supporto medico di alto livello h24 e tutto il supporto necessario per mantenere abitudini sane e salutari.

Per maggiori informazioni

Se vuoi avere maggiori informazioni sulla nostra Residenza per anziani autosufficienti, richiedi subito informazioni contattandoci ai seguenti recapiti:
Telefono 011 9364888
E-mail info@residenzabergoglio.it